Per il supporto della funzione epatica in caso di insufficienza epatica cronica

Barattolo da 20 compresse € 18,80

Barattolo da 40 compresse € 33,00

Multi-blister da 120 compresse € 86,00

Pasta appetibile in siringa da 15 ml € 17,70

Mangime complementare dietetico destinato a particolari fini nutrizionali per cani e gatti

Composizione

COMPRESSE
Fegato di maiale essicato, Fosfato dicalcico, Maltodestrina, Fosfatidilcolina, Mono e digliceridi degli acidi grassi esterificati con acido organici (Glicerill dibeenato), Magnesio stearato

ADDITIVI PER KG: Vitamine: Vitamina E 3a700 UI 53.250 – Colina Cloruro 3a890 mg 17.450 – Vitamina B2 mg 10.680 – Vitamina B1 3a820 mg 4.250 – Vitamina B6 3a831 mg 2.900 – Vitamina B12 mg 20 – Additivi organolettici: C. aurantium L. spp. Amara var. pumilia: estratto di arancia da frutto intero CoE 138 mg 53.500 – Curcuma longa L.: estratto di Curcuma CoE 163 mg 1.767 – Silybum marianum (L.) Gaertn. = Carduus marianus L.: estratto di Cardo mariano CoE 551 mg 20.000 – Stabilizzanti: Cellulosa microcristallina E460 mg 279.820 – Antiagglomeranti: Silice colloidale E551b mg 70.700 – Emulsionanti: Lecitina 1c322 mg 3.533 – Oligoelementi: 3b607 Zinco chelato di glicina idrato – Zinco mg 2.520

PASTA
Oli e grassi vegetali (Olio di soia, Olio di girasole), Fegato di maiale, Malto (Estratto), Mono di- e trigliceridi di acidi grassi (Glicerol monostearato), Maltodestrina, Fosfatidilcolina

ADDITIVI PER KG: Vitamine: Vitamina E 3a700 UI 20.000 – L-Carnitina 3a910 mg 50.000 – Taurina 3a370 mg 25.000 – Vitamina B12 mg 10 – Additivi organolettici: Silybum marianum (L.) Gaertn. = Carduus marianus L.: estratto di Cardo mariano CoE 551 mg 60.000 – C. aurantium L. spp. Amara var. pumilia: estratto di arancia da frutto intero CoE 138 mg 25.000 – Curcuma longa L.: estratto di Curcuma CoE 163 mg 3.000 – Oligoelementi: 3b603 Zinco Ossido – Zinco mg 241

Ogni compressa contiene:

100 mg di Siliphos® che apportano 33 mg di Silibina

Ogni ml di pasta contiene:

25 mg di Siliphos® che apportano 8,2 mg di Silibina

Uso corretto

GlutaMax® FORTE è indicato come supporto della corretta funzionalità del fegato in caso di insufficienza epatica cronica.

COMPRESSE
Per cani adulti.
Somministrare GlutaMax® FORTE per un periodo di impiego raccomandato fino a 6 mesi, attenendosi alle indicazioni fornite dal Medico Veterinario. Somministrare direttamente in bocca oppure miscelare alla consueta razione alimentare in ragione di 1 compressa ogni 10 kg di peso corporeo al giorno. Si consiglia di suddividere la quantità giornaliera in 2 somministrazioni.

Si raccomanda di chiedere il parere di un Veterinario prima dell’uso oppure prima di estendere il periodo di impiego. Si raccomanda acqua a volontà.

PASTA
Per gatti adulti.
Somministrare GlutaMax® FORTE pasta per un periodo minimo iniziale di 20-40 giorni e un massimo di 6 mesi, attenendosi alle indicazioni fornite dal Medico Veterinario. Somministrare direttamente in bocca oppure miscelare alla consueta razione alimentare in ragione di 1 ml ogni 3,5 kg di peso corporeo al giorno.

Si raccomanda di chiedere il parere di un Veterinario prima dell’uso oppure prima di estendere il periodo di impiego.
La data minima di conservazione si riferisce al prodotto confezionato integro e correttamente conservato. Chiudere accuratamente la siringa dopo l’apertura; conservare in luogo fresco, asciutto e lontano da fonti di luce e di calore prima e dopo l’apertura; tenere lontano dalla portata dei bambini. Non destinato al consumo umano.

APPROFONDIMENTO BIBLIOGRAFICO E BROCHURE

ACCESSO VETERINARI

MALATTIE EPATOBILIARI DEL CANE E DEL GATTO

1. Epatopatie infiammatorie

  • Infettive (ascessi, colangite/colangioepatite, toxoplasmosi)

  • Non infettive (epatite cronica, fibrosi/cirrosi, colangite linfocitica)

2.  Epatopatie non infiammatorie

  • Disordini metabolici (lipidosi idropatica felina, diabete mellito, malattie croniche)

  • Neoplasie

  • Anomalie della vascolarizzazione

3. Malattie biliari

  • Colestasi

  • Colangite/colecistite

IL DANNO OSSIDATIVO

“Il danno ossidativo è il meccanismo centrale nella maggior parte delle forme acquisite di malattia epatica” NAVC 2009 Proceedings 

Contrastare i danni ossidativi consente di aggredire in modo più efficace la disfunzione epatica. Il contemporaneo utilizzo di più sostanze attive sinergicamente sulle cellule e sul metabolismo epatico migliora i risultati del supporto epatoprotettivo..

VAI ALL’APPROFONDIMENTO

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE